Castell’Azzara

Castell’Azzara

Il borgo deriva probabilmente il nome dal gioco della “zara”, cioè il gioco dei dadi, a cui si sarebbero affidati tre eredi Aldobrandeschi per deciderne la proprietà.
Posto alle pendici del Monte Civitella, il centro domina la valle del fiume Paglia ed è situato a circa 800 metri di altitudine.
All’ingresso del paese si trova la Sforzesca, villa signorile risalente al 1580, fatta edificare dal cardinale Alessandro Sforza, circondata da cinta muraria e originariamente dotata di un bel giardino con giochi d’acqua.
Salendo verso il paese, si possono ancora individuare alcuni tratti della cinta muraria, ormai quasi completamente inglobata dalle case.