La Laguna di Orbetello

Posted by on lug 5, 2011 in In evidenza, Media bar, Orbetello | 7 comments

La Laguna di Orbetello

E’ una laguna costiera la cui estensione è di circa 27 km². La profondità media è di un metro circa, la massima non supera i 2 m.
È separata dal mare a ovest e a est da due strisce di terra lunghe circa 6 km dette Tomboli, costituiti da sabbia e argilla e chiamati Giannella e Feniglia che vanno ad unirsi alla ex isola dell’Argentario che proprio grazie a loro divenne un promontorio. La laguna si è formata proprio grazie alla formazione dei due tomboli ad opera delle correnti marine e del fiume Albegna che hanno depositato nei secoli i sedimenti.

Una terza lingua istmica di terra si trova nel centro della laguna e su di essa sorge il centro urbano di Orbetello che le da il nome. Un ponte-terrapieno artificiale chiamato la Diga Leopoldiana collega Orbetello al Monte Argentario e divide la laguna in due parti, la Laguna di Ponente e la Laguna di Levante. Le acque della laguna sono ricche di pesce pregiato come spigole, orate, muggini e anguille e un tempo venivano pescati anche gamberi e molluschi. Sede di grandi allevamenti ittici il cui pesce viene lavorato in loco o venduto in molti mercati d’Italia e anche all’estero. Pregiata è la produzione della bottarga di muggine e la preparazione delle anguille sfumate (anguille affumicate con aggiunta di spezie e peperoncino) piatti tipici della cucina locale e uno dei presidi di Sloow Food.

La laguna è una zona umida di importanza internazionale.

Share Button

Leave a Comment