Porto Santo Stefano

Posted by on lug 5, 2011 in Media bar, Monte Argentario | 3 comments

Porto Santo Stefano

Rinomata località turistica a causa della maggiore vulnerabilità alle incursioni piratesche, rivestì limitata importanza durante il Medioevo e deve il suo attuale sviluppo agli ultimi decenni (è il maggiore dei due insediamenti oltre che un porto di notevole importanza) anche se acquisì maggiore importanza con il dominio spagnolo dell’argentario. Al tale periodo risale la Fortezza Spagnola, possente struttura difensiva attualmente sede della Mostra Permanente “Memorie Sommerse” sull’archeologia subacquea. A partire dal XVIII secolo si ebbero in paese molti trasferimenti di nuove famiglie, soprattutto liguri e napoletane da cui tuttora discende buona parte della popolazione.

Dal paese si può percorrere la strada panoramica che raggiunge Porto Ercole dove possono così godere splendidi scorci sulla costa, il litorale della terraferma vera e propria verso Talamone e L’Uccellina, i tomboli, le baie e le isole dell’arcipelago. Si incontrano inoltre splendide ville e antiche torri di avvistamento, quasi tutte in proprietà privata. Partendo da Porto Ercole: Torre Cacciarella, Torre di Cala Grande, Torre di Cala Moresca, Torre di Cala Piatti, Torre di Capo d’Uomo, Torre dell’argentiera, Torre della Maddalena, Torre delle Cannelle, Torre Ciana e Torre dell’Avvoltore.

La panoramica è facilmente percorribile nella parte alta mentre l’ultimo tratto è a sterro e spesso interrotto da frane e smottamenti e quindi chiusa al transito dei pullman. Splendidi i sentieri che scendono nelle piccole baie e cale della costa.

Share Button

Leave a Comment